Dammi mille baci: Veri uomini e vere donne nell'antica Roma

Dammi mille baci Veri uomini e vere donne nell antica Roma Dopo la ricognizione sull eros greco Eva Cantarella parla dell a al tempo dei romani Per un romano la virilit era la massima virt e i romani venivano educati ad assoggettare e a essere dominatori n

  • Title: Dammi mille baci: Veri uomini e vere donne nell'antica Roma
  • Author: Eva Cantarella
  • ISBN: 9788807490811
  • Page: 392
  • Format: Paperback
  • Dopo la ricognizione sull eros greco, Eva Cantarella, parla dell a al tempo dei romani Per un romano la virilit era la massima virt e i romani venivano educati ad assoggettare e a essere dominatori, nella politica come nell a e nel sesso E infatti da una violenza, quella di Marte ai danni di Rea Silvia, nasce Romolo, il fondatore della citt L altra faccia deDopo la ricognizione sull eros greco, Eva Cantarella, parla dell a al tempo dei romani Per un romano la virilit era la massima virt e i romani venivano educati ad assoggettare e a essere dominatori, nella politica come nell a e nel sesso E infatti da una violenza, quella di Marte ai danni di Rea Silvia, nasce Romolo, il fondatore della citt L altra faccia della sessualit romana l etica del vanto, il gloriarsi della propria virilit anche negli aspetti pi concreti e materiali Ecco allora i Carmina Priapea , gioiosa celebrazione di Priapo dio del fallo, coi suoi spropositati attributi ecco graffiti e iscrizioni di palestre, taverne, muri la cui gioiosa crudezza sconfina spesso nell oscenit , ecco leggende popolate da membri maschili che spuntano dal focolare per fecondare innocenti fanciulle Ed ecco dotti ma spassosi intermezzi, dove l autrice guida il lettore attraverso le pratiche osculatorie i tre modi di nominare il bacio, osculum, savium e basium , le tariffe, le specializzazioni e l abbigliamento delle prostitute, i riti matrimoniali e di fecondit E le donne Ci sono quelle che si adeguano Porzia, che si suicida inghiottendo carboni ardenti , le donne modello di virt Lucrezia e le ribelli Sulpicia , contro cui si accaniscono le leggi moralizzatrici E poi i veri uomini, Augusto e Cesare, i poeti Orazio e Marziale, e ovviamente, Catullo, che chiede con pari trasporto i baci della bella Lesbia e del tenero Giuvenzio.

    • [PDF] Download ☆ Dammi mille baci: Veri uomini e vere donne nell'antica Roma | by ¸ Eva Cantarella
      392 Eva Cantarella
    • thumbnail Title: [PDF] Download ☆ Dammi mille baci: Veri uomini e vere donne nell'antica Roma | by ¸ Eva Cantarella
      Posted by:Eva Cantarella
      Published :2019-09-03T14:52:33+00:00

    About “Eva Cantarella

    • Eva Cantarella

      Eva Cantarella Is a well-known author, some of his books are a fascination for readers like in the Dammi mille baci: Veri uomini e vere donne nell'antica Roma book, this is one of the most wanted Eva Cantarella author readers around the world.

    219 thoughts on “Dammi mille baci: Veri uomini e vere donne nell'antica Roma

    • Premetto con il dire che la valutazione sarebbe più un 4,5 ma mancando i mezzi voti mi ritrovo a dare le cinque stelle piene. Dammi mille baci spiega come l'amore e il sesso venivano concepiti al tempo dei romani e come, dalla sua fondazione alla Repubblica all'Impero, si sono evoluti.Come sempre i testi della Cantarella sono esposti in maniera interessante e molto scorrevole, la sua opinione, quando si presenta l'occasione di esporla, non viene mai imposta ma suggerita e argomentata – sia ci [...]


    • In questo saggio la celebre studiosa parla del modo di vivere l’amore in epoca romana. La sua opera affronta diversi temi quali l’amore dovuto, l’amore proibito, la prostituzione maschile e femminile, l’adulterio, l’aborto, la concezione della famiglia e nell’ultima parte presenta dieci “coppie celebri”. Non mancano excursus su temi particolari quali: i diversi tipi di bacio, l’importanza dei gioielli per una donna, i processi alle donne, il modo di vivere delle donne nella cit [...]


    • Il mio giudizio su questo libro è viziato dalla recente lettura di un precedente saggio della professoressa Cantarella, Secondo natura, che ho apprezzato moltissimo per essere un testo molto approfondito e ricco di note. Il presente saggio, al contrario, è rivolto ad un pubblico meno specialistico, pertanto usa un tono più leggero, a tratti scherzoso, che lo rende di facile fruizione, ma risulta al tempo stesso un poco superficiale. Molti temi sono trattati frettolosamente, quando invece sare [...]


    • Secondo testo della prof. Canterella, letto in coda a "perfino Catone scriveva ricette". Più organico di quest'ultimo, si conferma estremamente scorrevole, interessante ed a tratti ironico.un modo lieve (ma non scontato) di approcciarsi ai temi dell'antichità.


    • Eva Cantarella on italialainen antiikin tutkija, joka on opettanut mm. Milanon yliopistossa. Hänen teoksensa "Suutele minua tuhat kertaa: rakkaus ja seksi antiikin Roomassa" on kiinnostava katsaus muinaisten roomalaisten sukupuolielämään ja rakkauskäsitykseen, joista ainakaan minulla ei ollut liiemmin ennakkotietoa.Cantarellan käsittelee teoksessaan melko antoisasti esimerkiksi roomalaisten seiniin kirjoittamia törkeyksiä, oman aikakautensa graffitteja, jotka ovat tarjonneet tutkijoille [...]


    • Dammi mille baci è una lettura piacevole, che si scorre rapidamente e che, però, trasmette numerose informazioni e curiosità su un aspetto della storia che, solitamente, la manualistica trascura. La rassegna della Cantarella sulle diverse forme di relazione non si basa puramente su trattazioni storiografiche o reperti (come quelli pompeiani, spesso citati), ma è arricchita da continui riferimenti alle fonti letterarie e alle leggende romane che non solo ampliano la prospettiva dell'analisi, [...]


    • 'Un libro sull'amore nella letteratura latina': così veniva proposta questa lettura e così credevo che fosse. Ma dopo averne lette solo poche pagine, ho capito che era ben diversa da quel che mi aspettavo. Si parla dell'amore, sì, ma più legato alla sessualità che al sentimento in sé. Prostituzione, omosessualità, infedeltà. Il sentimento nel suo aspetto più romantico è rilegato in poche pagine alla fine del saggio, nella terza parte, dove si parla di celebri coppie realmente esistite. [...]


    • Visto a sconto in libreria, è misteriosamente finito nelle mie mani senza difficoltà. Complici un po' Eva Cantarella e un po' un amore mai sopito per la Roma antica.Dammi mille baci è un rapido excursus nella concezione dell'amore degli antichi romani ed è molto piacevole da leggere grazie allo stile frizzante dell'autrice, che, pur rimanendo molto competente, espone fatti e opinioni con una leggerezza capace di far avvicinare chiunque a questo libro, anche i semplici curiosi.L'unica pecca [...]


    • Un saggio bello come pochi. La Cantarella ha la capacità favolosa di catturare il lettore, di farlo immergere in un mondo che sembra tanto antico quanto vicino ai nostri tempi.Scorrevole, piacevole e oserei dire appassionante! Ho amato leggerlo e l'ho trovato poi molto utile per capire meglio la letteratura latina studiata in quinto liceo, soprattutto per quanto riguarda i poeti satirici (tra gli autori più citati ci sono Giovenale e Marziale) e il mio amato Ovidio.Super consigliato, sia a chi [...]


    • Non mi è dispiaciuto questo saggio sull'amore ai tempi dei romani. La brava autrice Eva Cantarella ci svela gli amori leciti (matrimonio canonico dove la donna era vista più come generatrice di figli che come donna da amare, ma anche l'amore uomo-uomo se il romano fosse stato nella posizione di attivo) e quelli proibiti (omosessuale passivo, rapporti con le Vestali, etc), dove gli amanti rischiavano grosso se fossero stati scoperti. Il libro si chiude con dieci storie d'amore che chiariscono u [...]


    • Leggero, ma non superficialeUn altro libro, dopo “L’amore è un dio”, dal contenuto più leggero rispetto ai saggi precedenti ma non per questo privo di interesse. Sì, ripesca cose che ha già scritto, ma si tratta di un ripasso comunque interessante e gradevole al quale si aggiunge qualche informazione nuova. Recensione originariamente pubblicata su libreriauniversitaria/ nell’estate del 2010.


    • Un libro che mi ha stupito, che mi ha fatto davvero appassionare agli intrighi romani.Scritto con molta semplicità, proprio per questo riesce ad imprimere concetti importanti e ad insegnare senza annoiare, ma anzi suscitando l'interesse di chi legge.I Romani non saranno più gli stessi, ai miei occhi.


    • Nonostante sia un libro dichiaratamente per non specialisti l'autrice riesce a dare una panoramica esaustiva non utilizzando i "soliti" autori latini ma andando oltre e riuscendo così a incuriosire e divertire il lettore.


    • Well written by a University professor with several works on ancient women. Good description of sex and love in ancient Rome with the evolution during the 1000 years of the city's history. Clearly the author is on the womens' side and strongly criticizes the maschilistic Roman society


    • Se volete approfondire la tipica storia Romana raccontata allo stesso modo in tutti i libri di scuola, vi consiglio di leggerlo perchè ne uscirete con un ottica completamente diversaO almeno per me è stato così.



    • "Matrone, amanti, prostitute dai capelli rossi. Tutto quello che avremmo voluto sapere sul sesso ai tempi dell'antica Roma." - from a review in Vanity Fair


    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *